Gabriele Basilico, uno dei massimi fotografi del nostro tempo, è scomparso a Milano il 13 febbraio scorso, all’età di 69 anni.
“Misuratore di spazi”: ecco come Basilico giungeva a definirsi. Un’espressione apparentemente riduttiva (che certo rinvia al suo primo traguardo professionale: la Laurea in Architettura), ma intesa piuttosto a stimolare la riflessione sui suoi lavori e che ha un senso più ampio, proprio come quegli spazi che “misurava” con un metro tutto interiore. Spazi che, pur inanimati, ha saputo narrare con sensibilità e levità tali da invitare lo spettatore ad avvertire intimamente una invisibile presenza umana (se non a costituirsi esso stesso come tale). Nel 2005, Basilico è stato ospite del Festival Corigliano per la Fotografia con l’incarico di restituire, con la sua poetica, una lettura all’un tempo autentica ed originale del nostro territorio. Particolarmente significativa, in tal senso, la fotografia che Basilico ha scelto come suo contributo al Calendario 2013 che è stato realizzato in occasione del 10^ anniversario del Festival: un luogo, una struttura, una architettura consueta e familiare che Basilico restituisce ai Coriglianesi con la vastità dell’abbraccio e con il respiro della nostalgia. Grazie, Gabriele, da tutti noi.

Categorie: News

Lascia un commento



9 + = quattordici

Twitter updates

No public Twitter messages.

SOCIAL

  • Corigliano Calabro Fotografia
  • facebook
  • twitter
  • YouTube